BPC | Cervaro

Filiale | TRADIZIONALE

La filiale di Cervaro è situata nel cuore del paese, in Piazza Casaburi. Ha iniziato la sua attività nel giugno del 1974 e oggi fa parte dell’area di Cassino.

Servizi

ATM Evoluto: Piazza Casaburi

ATM Standard: Esterno Agenzia – H 24

Orario di apertura: Lunedì – Venerdì

Mattina: 8.20 – 13.30

Pomeriggio: 14.40 – 16.00

CONTATTI | Agenzia

ROBERTO D'AGOSTINO
Direttore Agenzia di Cervaro

Piazza Casaburi

03044 CERVARO (FR)

Telefono: 0776 367258

Mail: cervaroage@bancapopolaredelcassinate.it

CERVARO | La Storia della Città

Secondo la leggenda, Cervaro deve la sua nascita ad Enea che, approdato a Gaeta, si era diretto verso le zone più interne, fondando diverse città.

L’origine del nome è legata a due tradizioni: nella prima, si racconta di un cervo bianco che pascolava sul monte Pesculum, dove poi vennero eretti il castello e l’acropoli; nella seconda, si racconta che il giovane Patrizio Tertullo nel VI secolo venne ucciso dai Goti mentre cercava di difendere la città. Il suo corpo venne sepolto presso un altare per i sacrifici, situato in una zona impervia detta Acerba Ara e da qui nacque il nome Cervaro.

Nell’alto medioevo l’Abate di Montecassino Petronace vi fece erigere un castello (Castrum Cerbari), mentre  il re longobardo Rachis, come monaco benedettino, vi fondò una comunità monastica, particolarmente devota alla Madonna e dedita alla coltivazione dell’olivo.

Nell’Ottocento visse il fenomeno del brigantaggio.

Nel corso della seconda guerra Mondiale fu un centro strategico sulla linea Gustav.

Venne occupata dalle truppe tedesche e poi liberata dagli americani il 12 gennaio 1944. Ospitò le forze alleate durante la battaglia di Montecassino. Venne quasi completamente distrutta dai bombardamenti e fu insignita della medaglia d’argento al merito civile.